10 marzo 2020

Coronavirus, i provvedimenti di oggi 10 marzo
nel discorso del sindaco ai cittadini

Cari cittadini
Siamo chiamati tutti a un compito sociale importante, dettato da un unico grande obiettivo: contenere al massimo la diffusione del contagio da Coronavirus, come evidenziato dal Decreto del presidente del Consiglio dei Ministri, entrato oggi in vigore, nello spirito dell’ IO RESTO A CASA.
La salute è il nostro bene più prezioso, tutto il resto è secondario, per questo dobbiamo forzatamente cambiare le nostre abitudini, avere pazienza e sacrificare il nostro vivere quotidiano.
E pertanto vi comunico quanto ho deciso in ordine ai comportamenti e alle regole che tutti dobbiamo rispettare.
La città è stata suddivisa in quattro zone che saranno controllate dai vigili urbani;
2 pattuglie in centro
2 patalini e 167
1 settefrati
1 Borgovilla
Altre due pattuglie di raccordo
8 pattuglie in totale. I controlli saranno durissimi e intransigenti. Nessuna indulgenza per chi non ottempererà alle disposizioni del DPCM. Sono previste sanzioni e provvedimenti durissimi, dalla sospensione dell’attività alla contestazione del reato previsto dall’articolo 438 del codice penale, di Epidemia colposa mediante diffusione di germi patogeni.

Veniamo alle attività e agli esercizi commerciali
Centri benessere chiusi;
Centri estetici e parrucchieri aperti nel rispetto di quanto stabilito dal decreto

Mercati e alimentari
Mercato settimanale chiuso
Mercato rionale di piazza Divittorio aperto fino a domani 11 marzo (saranno comunicate le disposizioni successive);
Mercati rionali giornalieri di via Buonarroti e di Medaglie D’Oro aperti nel rispetto di quanto stabilito dal Dpcm, con divieto di apertura il sabato
Distributori H24 chiusi
Supermercati regolarmente aperti con orario ordinario
Bar, ristoranti, pizzerie, panifici e negozi di generi alimentari aperti dalle ore 6 alle 18. Dopo le 18 è possibile solo la consegna di cibo e bevande a domicilio;
Tutte le altre attività commerciali, abbigliamento, calzature, casalinghi, incluse le attività all’interno del centro commerciale Mongolfiera, tranne le farmacie e parafarmacie, rispetteranno l’orario 6 – 18
Ricordo che i gestori hanno l’obbligo di regolare l’affluenza mantenendo fra gli avventori la distanza di almeno un metro.

Assistenza alla popolazione anziana, a persone sole e a coloro che sono impossibilitati a uscire di casa

Sarà effettuata dal segretariato sociale del comune in collaborazione con le associazioni di volontariato iscritte all’albo regionale.
Chiamando il numero 0883 516758, il cittadino potrà riferire le proprie esigenze che saranno trasferite ai volontari. Il cittadino, per sua sicurezza, conoscerà in anticipo il nome di chi si recherà nella sua abitazione per la spesa o altro.

L’assistenza domiciliare sarà garantita in sicurezza per tutti coloro che ne sono fruitori. A fornirla saranno gli operatori, dotati dei dispositivi di sicurezza necessari. Domani mattina è previsto incontro con i presidenti delle cooperative che gestiscono per conto dei Servizi sociali comunali tale servizio.

Parchi e giardini
Da domani, sempre nell’ottica del contenimento del contagio, saranno chiusi i giardini del castello, della scuola Musti e villa Bonelli. Gli altri saranno monitorati e controllati.
Tutte le aree giochi con giostrine per bambini saranno interdette.

Misure di sostegno economico – Sono al vaglio del Governo che le comunicherà nelle prossime ore. Per quanto riguarda la Tari, tassa sui rifiuti, non ci sono al momento scadenze, né provvederemo a inviare avvisi di accertamento. Per  quanto riguarda la Tosap i pagamenti saranno sospesi fino al 3 aprile;
Stiamo provvedendo a contattare il responsabile dell’Agenzia delle Entrate - Riscossione territoriale per comprendere quali sono le iniziative messe in campo sul fronte delle cartelle esattoriali.
Vi informo inoltre che i controlli in ingresso e uscita dal territorio comunale non sono fra i compiti dei comuni, ma sono assicurati dalle forze dell’ordine.

 Cari concittadini, vi prego, restiamo a casa.